Auto: ecco la prima auto che si guida da sola, è la Google Car.

Se in passato sembrava un'utopia adesso è realtà: è nata la prima auto che si guida da sola, del tutto automatica e testata senza incidenti per 225.000 km.
Una media sicuramente migliore di gran lunga di quella della maggior parte di persone con la patente.
E' la Google Car che diventerà presto realtà.
Chiaramente uno degli scopi principali è la possibilità che venga usata anche da non vedenti.
Il Nevada ha autorizzato il test su strade pubbliche dell’auto che si guida da sola, prodotta dal più grande motore di ricerca del mondo.
Questo veicolo automatico si basa sull’utilizzo di videocamere e sensori: un radar laser montato sul tetto e sulla griglia del radiatore rileva la presenza di pedoni, ciclisti ed altri veicoli, creando una sorta di zona cuscinetto davanti agli ostacoli che l'auto aggira automaticamente.
Nel caso di un problema tecnico, il viaggiatore può assumere la guida semplicemente imbracciando il volante o frenando. Se in passato sembrava un'utopia adesso è realtà: è nata la prima auto che si guida da sola, del tutto automatica e testata senza incidenti per 225.000 km.
Una media sicuramente migliore di gran lunga di quella della maggior parte di persone con la patente.
E' la Google Car che diventerà presto realtà.
Il Nevada ha autorizzato il test su strade pubbliche dell’auto che si guida da sola, prodotta dal più grande motore di ricerca del mondo.
Questo veicolo automatico si basa sull’utilizzo di videocamere e sensori: un radar laser montato sul tetto e sulla griglia del radiatore rileva la presenza di pedoni, ciclisti ed altri veicoli, creando una sorta di zona cuscinetto davanti agli ostacoli che l'auto aggira automaticamente.
Nel caso di un problema tecnico, il viaggiatore può assumere la guida semplicemente imbracciando il volante o frenando.  Una tecnologia rivoluzionaria, che potrebbe cambiare la vita a moltissimi non-vedenti e alle persone che hanno difficoltà a guidare.
E le immagini di questo primo test drive parlano da sole.
Nel video Steve Mahan, utente 00001 e non vedente al 90%, può andare in lavanderia e concedersi uno spuntino, muovendosi tranquillamente in auto.Ma la Google Car non è il primo esperimento di questo tipo.
Nel 2010 un'equipe italiana del laboratorio Vislab dell'università di Parma ha realizzato "Brave", un'auto senza conducente alimentata in parte da energia solare.
In questo caso il prototipo era stato testato su un percorso d'eccezione: 3 mesi e 13 mila km percorsi senza autista da Roma a Shangai per il World Expo 2010.Fonte TGCom 24

Leggi tutto l'articolo