Automotive, Renault e Nissan: fusione a un passo?

(Teleborsa) - Renault e Nissan a un passo dalla fusione? E' questa l'indiscrezione che sta rimbalzando ormai da più di qualche giorno.
Stando alla "soffiata" ricevuta dall'agenzia di stampa Bloomberg, le trattative sarebbero già in corso precisando anche che "nessuna decisione è stata presa e le discussioni, che durano da diversi mesi, potrebbero non avere successo".
Un accordo per rafforzare i buoni e solidi legami fra le due case automobilistiche che affondano le radici nel lontano 1999.
Una partita ancora tutta da giocare, visto che un'eventuale fusione richiederebbe l'approvazione sia del governo francese, che detiene il 15% della Renault, sia delle autorità giapponesi.
Allo stato attuale, l'alleanza comprende entità distinte, collegate da partecipazioni inferiori al 50%.
Renault possiede il 43% di Nissan e il gruppo giapponese possiede a sua volta il 15% del marchio francese, come parte di una partnership creata nel 1999.
Se il progetto dovesse andare in porto, le due società diventerebbero una unica entità.
Coinvolta anche Mitsubishi, aggregatasi nel 2016.
CARLOS GHOSN, CEO DI RENAULT: "ZERO POSSIBILITA" - Contattate dall'agenzia, Renault e Nissan hanno dichiarato di non "voler commentare le voci e le speculazioni".
Nei giorni successivi, è arrivata anche la smentita ufficiale: Ci sono ''zero possibilità'' che Renault acquisti Nissan e Mitsubishi, ha affermato l'amministratore delegato di Renault Carlos Ghosn, che è anche presidente di Nissan e Mitsubishi.
Intervenendo all'assemblea di Mitsubishi, riporta il Wall Street Journal, Ghosn chiarisce così il futuro di un'alleanza che va avanti da 19 anni.
''Chi chiederà che Nissan e Mitsubishi siano interamente controllate da Renault ha zero possibilità di ottenere il risultato''.
A questo punto resta da chiedersi:smentita vera o di facciata?

Leggi tutto l'articolo