Aveva ragione Molière..

Che giornataccia ieri soprattutto sul campo lavorativo ed è iniziata male, sono stata in Tribunale per lavoro e ad un certo punto, entrando ho letto "Lege par est in omnibus, "La legge è uguale per tutti", ma quando mai, sì, è una scritta apparentemente rassicurante perché certamente soddisfa un'esigenza profonda della nostra coscienza, della nostra coscienza morale, della nostra coscienza civile, del nostro sentirci parte di una collettività, del nostro sentirci concittadini.
Inizio a pensare soffermarmandomi su alcune cose, eventi e altro e mi perdo tra i meandri dei perchè.Mi chiedo cosa significhi oggi la Giustizia, questa è forse la domanda più importante che ci dobbiamo porre.E' la giustizia di tutti o è riservata solo a coloro che possono permetttersi uno studio legale di grido e arrivare anno dopo anno alla prescrizione? O la giustizia degli intoccabili, che il carcere non lo vedranno mai, che siano i Parlamentari o i poliziotti accusati di pestaggio?Forse la giustizia dei...

Leggi tutto l'articolo