Avevano oro e cellulari e arnesi da scasso, tre fermati

(ANSA) - PORDENONE, 18 SET - La Polizia ha sottoposto a fermo per il reato di ricettazione tre cittadini stranieri perché avevano addosso e in auto monili in oro, smartphone privi di "SIM" (nuovi apparentemente), di cui non erano in grado di giustificarne il possesso e vari strumenti atti allo scasso ed ad offendere.
I tre - due cittadini armeni, B.A., di 35 anni, con permesso di soggiorno rilasciato in Austria, residente a Vienna e S.A, di 43, munito di permesso di soggiorno rilasciato in Austria, residente a Oberwaltersdorf (Austria), e uno georgiano, T.A, di 41 anni, rsidente a Tessalonicco (Grecia), con a carico un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Brindisi dovendo scontare due anni di reclusione per reati contro il patrimonio - erano su un'auto nei pressi di un centro commerciale a Fiume Veneto (Pordenone) e sono stati notati da passanti che hanno avvertito la "Squadra Volante".
I tre sono anche stati denunciati per porto di oggetti atti ad offendere e condotti nella locale Casa Circondariale.

Leggi tutto l'articolo