Avvistato fantasma di Totò a Napoli: la clamorosa profezia

Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfirogenito Gagliardi De Curtis di Bisanzio. Detto così, non dirà quasi niente a nessuno. Tranne ai fan più ristretti. Se invece si dice Antonio De Curtis, e meglio ancora Totò, allora ecco che non c’è persona che non sappia chi sia.
Totò è stato definito il Principe della risata. Soprannome che deriva dai vari titoli nobiliari che vantava (per modo di dire, visto che ha preferito passare alla storia come grande attore) e dalla capacità di far ridere. Ma anche commuovere e riflettere. Doti contemporanee che pochi attori hanno.
I film che lo ritraggono sono ancora attuali nel loro modo di raccontare pregi e difetti dei napoletani e della città di Napoli. Ha irriso anche le tragedie, come la Guerra, e sbeffeggiato pure le autorità più serie e temibili. Da onorevoli a gerarchi, fino al Duce in un corto che pochi conoscono.
Certo, gli ultimi film di Totò sono più scadenti e puntano soprattutto a sfruttare il suo personaggio. Anzi, le su...

Leggi tutto l'articolo