Azzurri, il ritorno di Tacchinardi ma all'appello manca Gattuso

ROMA - Giovanni Trapattoni è stato di parola.
Aveva detto molto chiaramente che per la sfida contro la Germania vicecampione del mondo, che secondo il ct non può mai essere un'amichevole, avrebbe chiamato tutti i migliori e così ha fatto.
Sono 22 i suoi convocati per il match di Stoccarda, senza Pippo Inzaghi per scelta tecnica (del resto si era già capito che attualmente il n.
9 rossonero non rientra nei suoi programmi) e il guerriero Gattuso a causa di problemi fisici.
Ma per il resto tra gli azzurri selezionati c'è il meglio del calcio italiano, a parte quel Paolo Maldini che alla Nazionale ha rinunciato ma che Trap spera di convincere a tornare in caso ci sia da giocare la fase finale degli Europei in Portogallo.
Torna Tacchinardi, che mancava dal 2001, c'è Vieri che Trapattoni vorrebbe vedere per almeno un tempo inserito in un tridente con Del Piero e Totti, alla Real Madrid.
Zanetti e Perrotta saranno i due mediani del centrocampo, Fiore giocherà almeno un tempo perchè a Trapattoni è piaciuto molto in Lazio-Benfica.
Le buone prove offerte nei match estivi hanno convinto il ct a dare fiducia anche a Miccoli, neojuventino finora in evidenza, che a Stoccarda (dove è annunciato il tutto esaurito, complice una nutrita rappresentanza di emigrati italiani) dovrebbe trovare spazio anche lui nei secondi 45'.
Come esterni di difesa Trap ha confermato Oddo e Grosso, tra quelli più offensivi c'è invece Camoranesi.
Da lunedì ci si allena a S.Siro, mercoledì la sfida con i tedeschi e poi il rientro in Italia nella notte.

Leggi tutto l'articolo