B, GIRONE C-SI E' RADUNATA LA CESARANO SCAFATI: PRIMA AMICHEVOLE IL 29 AGOSTO CON IL CILENTO BASKET

Chiusura col botto della campagna acquisti della Cesarano Scafati.
La società neopromossa in serie B ha ingaggiato nel ruolo di pivot l’atleta di origine croata (classe ’83, di 205 cm) Marko Mlinar, veterano della categoria, nella quale, sin dagli inizi degli anni 2000, ha indossato le canotte di Riva Del Garda, Latina, Fidenza, Gragnano, Ruvo Di Puglia, Catanzaro, Pescara e Udine.
Numeri da capogiro quelli del centro cresciuto cestisticamente a Verona, grande rimbalzista e, in particolare negli ultimi anni, anche buon finalizzatore.
«Avevamo bisogno di un giocatore interno che ci garantisse presenza nel pitturato e a rimbalzo.
Mlinar è un giocatore che risponde precisamente alle caratteristiche cercate.
Un agonista vero, un rimbalzista affidabile sia in difesa che in attacco.
Ricordiamoci che nelle sue ultime esperienze in Italia – ha sottolineato il suo nuovo coach Luigi Iovino – ha spesso vinto la classifica dei rimbalzisti del girone.
Sarà per noi un giocatore davvero importante, su cui crediamo e puntiamo molto.
Penso che con le giuste motivazioni, possa consolidarsi come uno dei migliori lunghi del campionato».  Con l’arrivo di Mlinar, la rosa scafatese assume una ben connotata fisionomia, che, in virtù degli altri ingaggi già ufficializzati del play Di Capua, dell’ala forte Sergio, dell’esterno Petrucci, del giovane Monacelli, del pivot Malpede e della conferma di Carrichiello, si insinua nel novero delle formazioni meglio attrezzate della categoria, in grado di fare cose egregie e lottare per le prime posizioni.
«E’ ancora prematuro parlare di obiettivi ad oggi.
Ci sono sicuramente squadre costruite ed attrezzate per vincere il campionato.
Penso alle corazzate costruite da Napoli, Palermo ed Eurobasket Roma – ha analizzato il tecnico scafatese – ma senza dimenticarsi di Palestrina, che ha terminato prima la passata stagione e si è mostrata capace di migliorare il gruppo storico, con aggiunte importanti come Bisconti.
Ma ancora Cassino e Scauri sono squadre dal grande valore e costruite con nomi importanti.
Noi abbiamo allestito, ad oggi, una squadra giovane, con grandi motivazioni.
Il nostro primo obiettivo è e rimane la salvezza.
Se poi ad inizio campionato ci guadagneremo qualcosa in più, significherà che siamo stati davvero bravi.
Sarà un campionato duro ed equilibrato – ha chiosato – ma con grande entusiasmo ci apprestiamo a vivere questa nuova stagione».
Ieri alle ore 18:30, presso il PalaMangano, la rosa si e' radunata agli ordini dello staff tecnico e dirigenziale, in [...]

Leggi tutto l'articolo