BAGLIORI

Sono sogni questi ricami di bianco in mezzo all’azzurro del cielo.
Sono luci le voci nei vicoli ciechi.
Sono raggi riflessi sulle labbra del viso in questa notte gravida di luna.
Abbaglianti scaglie d’argento a caccia di sole inondano di grigio il bianco deserto del mare.
Come perduti fiumi inebriano la marea di luce tremante sprofondati nel ventre di una tenera amante; e nel loro incedere lento   le scie delle sirene, al dondolar delle onde, lasciano assetati cuori come nudi sassi scoperti sopra gli arenili deserti.
Sempre in cerca nell’urna del giorno di una reliquia di sole in note parole si scioglie, con un soffio di vento leggero, un sogno che avevo scordato e adesso si è fatto pensiero.
                                                          Giov@nni

Leggi tutto l'articolo