BALDASSARE BONURA. ANCORA INCREDIBILI ERRORI GIUDIZIARI

Il giorno 4 febbraio 2011 è stata notificata, a mezzo posta raccomandata, un nuova archiviazione a Baldassare Bonura sul procedimento penale aperto in seguito ad una denuncia ben circostanziata, riguardante alcuni tra i tanti soggetti che, sin dagli anni ’80, hanno ruotato attorno all’albergo “San Bartolomeo” di Ustica.
Fin qui niente di nuovo sotto al sole, che, al momento, nel gelido clima che attanaglia ancora i siciliani, sembra battere solo sulla Procura di Palermo, abbagliando giudici e cancellieri che hanno scritto e apposto date talmente incoerenti da rendere nullo l’atto perché  incongruente .
Pubblichiamo di seguito documenti e date per rendere noto ai cittadini utenti della giustizia quanto accade negli uffici giudiziari palermitani, e perché i nostri lettori tengano sempre alta l’attenzione sui cavillosi espedienti volti alla chiusura di denunce su cui nessuno vuole indagare.
Cominciamo dall’atto ricevuto questa volta a mezzo posta da Bonura, dopo le sue denunce per l’anomalia delle notifiche doppione, precisando che l’udienza in Camera di Consiglio, in cui egli era parte lesa, che si doveva svolgere il giorno 9/06/2010 è poi stata rinviata al 7/12/2010.
Si tratta della notifica della richiesta di archiviazione, relativa al procedimento penale aperto, e pendente, contro i signori Trionfante Benedetto e La Porta Giovanni, che è stata inviata a mezzo fax dal Tribunale di Palermo - Sezione dei Giudici per le indagini preliminari – dal Gip Michele Alajmo, alle ore 08.44 del giorno 24 gennaio 2011 all’Ufficio Unico Notificazioni di Carini, sede del destinatario.
Leggiamo cosa scriveva nella richiesta di archiviazione il Gip: “Il giudice dottor Michele Alajmo a scioglimento della riserva all’udienza del 7/12/2011 nel procedimento penale a carico di Trionfante Benedetto nato a……….Omissis………..e di La Porta Giovanni nato a……….Omissis………..
indagati per il delitto p.
e p.
dall’art.
629 c.p….vista la richiesta di archiviazione formulata dal P.M…… P.Q.M.
Visti gli artt.
405, 409,125 dps att.
C.p.p.
dispone l’archiviazione del procedimento.
Manda alla cancelleria per gli adempimenti conseguenti.
Palermo, 10 gennaio 2011.
DEPOSITATO IN CANCELLERIA 11 GEN.
2010 Dunque, stando alle date, abbiamo un atto “preveggente” che il 10 gennaio 2011 predice, appunto, un’udienza che addirittura avrà luogo il 7 dicembre 2011 (!??), per di più lo stesso atto viene poi depositato in Cancelleria, stando al timbro, il giorno 11 gennaio 2010 ovvero un anno prima [...]

Leggi tutto l'articolo