BANCHE: SI CONSOLIDA BOOM PIGNORAMENTI IMMOBILIARI, (+ 15,2 % SUL 2008)

da Federconsumatori Nonostante la caduta dei tassi di interesse i più bassi dal primo dopoguerra con il denaro quasi regalato e la conseguente diminuzione dei costi dei mutui a tasso variabile, si consolida il boom dei pignoramenti e delle esecuzioni immobiliari,che secondo i dati raccolti e elaborati dall’Adusbef,sono  aumentati del 15,2 % nel 2009,per l’insostenibile crisi economica generata dall’avidità dei banchieri, che dopo aver creato montagne di denaro dal nulla e spacciato derivati avariati per guadagnare lauti bonus e ricche prebende (700.000 euro annui elargiti in media ad ogni dipendente di Goldmana Sachs), hanno addossato ai contribuenti ed agli Stati, costretti ad indebitarsi per salvare le banche dai fallimenti, i costi di un vero e proprio avventurismo finanziario d’azzardo.

Leggi tutto l'articolo