BARBARA MATERA DI NUOVO ALLA SPIAGGIA DI PANE E POMODORO A BARI: TIFA CANDIDATO SINDACO DEL PDL

La bellissima Barbara Matera, neo-europarlamentare, è tornata alla spiaggia barese di Pane e Pomodoro la sera del 18 giugno per supportare il ballottaggio di Simeone Di Cagno Abbrescia contro il sindaco uscente Michele Emiliano.
Giacca rigata, capelli biondissimi e lisci, volto sereno, gonna con applique di strisce velate orizzontali, elegantissimi sandali a punta, la Matera ha parlato alla fine, sostenendo che non bisogna perdere l'occasione di dare a Bari un futuro di destra.
Più articolato il discorso di Di Cagno Abbrescia, che ha attaccato Michele Emiliano e la sua promessa di trentamila posti di lavoro.
"Propaganda inutile per prendre in giro la povera gente".
L'ex sindaco Di Cagno Abbrescia appoggia una sua proposta di garantire ad anziani senza reddito aiuti sanitari, come ad esempio quello di una badante, a spese dell'amministrazione comunale.
Lodato dalla propaganda per aver "creato" la spiaggia di Pane e Pomodoro, l'aspirante neo-sindaco è apparso risvegliarsi dal suo proverbiale aplomp per dare il colpo definitivo al rivale, odiato e disprezzato.
Sul palco il neo presidente della Provincia, il noto oncologo Francesco Schittulli.
Focaccia party, orchestrina e cori: "chi non salta, Emiliano è".
Basterà? Una sensazione: non tantissima gente al comizio, discorsi di fine elezione un po' stanchi.
Onestamente, Emiliano mi è parso più agguerrito.
Basterà la Matera col suo fresco charme a condurre Di Cagno-Abbrescia al rush finale? ROMOLO RICAPITO

Leggi tutto l'articolo