BARI: BIMBA HA MALE AI PIEDINI: GENITORI LA VESTONO CON SCARPE ESTIVE

Ieri verso le 22,45 attraversando il sottopassaggio da Corso Italia, sotto la galleria, ho notato una coppia giovane e sportiva: lei una bella donna alta, lui, il marito, un pezzo d'uomo di due metri, robusto e sportivo.
I due assistevano la figlia, di circa 9 anni, che aveva difficoltà a camminare.
Il motivo era evidente: la ragazzina soffriva di male ai piedi, probabilmente a causa di vesciche, perché indossava un paio di sandaletti tipo "Crocs" di colore rosa, quelle scarpe ormai di uso comune, plastificate e bucate.
I genitori osservavano il danno e la figlia sembrava ormai incapace di camminare.
Distratto da uno straniero che mi chiedeva dove fosse il porto, per dargli indicazioni ho perso di vista il trio, per poi ritrovarlo mentre saliva la scalinata che porta nell'altro pezzo di città.
La bambina camminava sulle punte, come una ballerina, per il male ai piedi.
A un certo punto la risoluzione: il padre (ma poteva farlo prima!) l'ha presa in braccio: il peso scarso di lei e la stazza dell'uomo erano più che sufficienti per giustificare tale soluzione, che poteva essere presa anche prima.
Il trio familiare si è quindi allontanato nella notte, per fare ritorno a casa, si spera poco distante.
Ho pensato: ma è mai possibile che simili genitori che calzavano comode e costose scarpe sportive da passeggio permettano che la figlia indossi scomodi sandaletti estivi (ormai siamo in autunno) che manco una zingarella di quelle che chiedono l'elemosina davanti ai supermercati porta? ROMOLO RICAPITO

Leggi tutto l'articolo