BENVENUTO LOKI

Come i più fedeli lettori (soprattutto di commenti) dei blog di Progetto Gay hanno potuto notare, da qualche giorno abbiamo un nuovo amico: Loki.
Tutto è partito da due suoi commenti su Storie Gay, uno dei quali ho riportato nella homepage.
Loki ha accettato il mio consiglio di passare su Progetto Gay, blog ricchissimo di commenti, non solo ha lasciato anche lui commenti su Progetto Gay ma mi ha inviato una e-mail che ho riletto più volte e alla quale darò risposta oggi stesso perché da Loki credo di avere molto da imparare.
Mi ha inviato anche il suo contatto msn e stasera abbiamo avuto modo di parlare un po’, non molto perché era in uscita.
Loki è un ragazzo di una educazione squisita che non è frutto di un perfetto ma ipocrita rispetto delle convenienze ma viene da una sensibilità autentica e dal rispetto dell’altro, cose che emergono in modo esemplare dalla lettura della sua e-mail.
Dopo il breve scambio di saluti in chat, sono andato a vedere il suo sito msn, un sito che contiene foto di vita reale e post di riflessione generale.
Data la facile identificabilità dalla persona, quel blog era neutro nel senso che ogni riferimento gay era omesso e anzi, qualche foto e qualche commento sembravano suggerire una identità etero.
Sottolineo che il sito che Loki ha linkato anche su Progetto Gay è un sito dichiaratamente gay.
Loki ha bisogno di mantenere due diverse identità, una pubblica per quanti non sanno di lui e una privata per relazionarsi con altri ragazzi gay.
La cosa non solo è perfettamente legittima ma per molti ragazzi è un’esigenza imprescindibile.
I gay dichiarati in genere vedono dietro cose del genere una forma di debolezza, quasi una incapacità di uscire allo scoperto.
Personalmente ritengo che una valutazione del genere sia riduttiva e sostanzialmente ingiusta.
Non è una questione di coraggio ma di ambiente e le differenze da situazione a situazione sono inimmaginabili...
e le scelte individuali sono comunque libere, cioè che posso dire a Loki è di mantenere sempre la massima prudenza perché per sbagliare c’è sempre tempo.
Pensare che i blog di Progetto Gay siano stati la prima pietra per la costruzione e di un gruppo di ragazzi gay che hanno voglia di conoscersi e di confrontarsi mi onora e mi gratifica.
Ormai siamo veramente un piccolo gruppo, ma un gruppo vero, che si è selezionato da sé sulla base degli interessi personali e gradualmente questo gruppo si va allargando: Distillato, Fabio Matteo, Salvatore, ReMindZ, Snapshot, Rossana, Manufree, Javier, Codice, Sara, e adesso [...]

Leggi tutto l'articolo