BERSANI PRESENTA LO STAFF PER LE PRIMARIE

Ieri mattina, presso la Casa internazionale delle donne, a Roma, il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha presentato lo staff di promotori dei comitati per Bersani nelle prossime primarie per la scelta del candidato alla premiership del centrosinistra.
La scelta del segretario è caduta su tre giovani dirigenti, che ora avranno il compito di suscitare la mobilitazione in tutto il paese.
E ha un obiettivo dichiaratamente chiaro: “Non corre uno solo, perché è sbagliato: uno solo non è in grado di risolvere tutti i problemi del paese.
Corre un collettivo che si candida a governare l’Italia e ad avviare la ricostruzione civile e economica del paese”.
Bersani ha chiarito tra le altre cose che in questo periodo continuerà, come è necessario, a fare il segretario piuttosto che il candidato, perché il Pd ha grandi responsabilità in questo momento e dunque tutto il gruppo dirigente deve essere impegnato in questa opera.
Nelle stesse primarie, d’altra parte, sarebbe necessario “che si parlasse solo di Italia, dei suoi problemi e di come noi possiamo e dobbiamo affrontarli, perché il paese ha tutte le forze per vincere la sfida e ripartire, se si mobilitano tutte le forze migliori”.
Dalle agenzie di stampa: Roma, 20 set.
- (Adnkronos) - "Le primarie hanno l'obiettivo di riconciliare politica e società".
Questo il primo obiettivo della competizione per Pier Luigi Bersani che oggi ha presentato la sua squadra delle primarie.
Tre giovani provenienti da Nord, Centro e Sud del Paese.
"Si tratta di persone capaci ed esperte.
Una piccola squadra -spiega Bersani - che dovrà coordinare una squadra più larga.
Coordinare comitati, volontari, occuparsi di comunicazione e raccolta fondi".
Un impegno non da poco per i tre giovani presentati questa mattina alla Casa delle donne a Roma.
Roberto Speranza, segretario regionale della Basilicata, sarà il coordinatore della squadra.
Alessandra Moretti, vicesindaco di Vicenza, sarà la portavoce.
Mentre Tommaso Giuntella, segretario del circolo Pd 'Mazzini' a Roma, avrà il compito di tenere i rapporti tra la campagna e la società civile, movimenti e associazioni.
(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Nonostante abbia chiesto la deroga per fare le primarie aperte, resta il fatto che resto il segretario del Pd ed ho doveri verso il Pd che ha doveri verso l'Italia.
Per questo, durante le primarie, sarò molto impegnato a fare il segretario, può darsi che combatterò con le mani legate ma credo che sia giusto".
Pier Luigi Bersani, presentando la squadra che guiderà il suo comitato per le [...]

Leggi tutto l'articolo