BISCOTTI ALLA CANNELLA

Scappa, scappa, sale il vento, libera la notte, densa è l'aria cupa.Sale, sale, scappa la luna, dorme la formica, il cielo una ciminiera.Chi è il pittore dell'infinito grigio,del silenzio urlato, della buia notte ?Corre, corre, corre la cicaladentro una farfallanell'oscura panciala paura è tanta,la vita una battaglia.Pensa, pensa, non temer la finein mezzo si gioca la partitadella tua esistenzadell'infinita mia pazienza.Gioca, gioca, realizza l'armonia,cerca la tua via, respira la pazziaperchè è una briciola, un nulla,ma è anche l'esistenza,un biscotto alla cannellala vita: un tuffo e nulla più.

Leggi tutto l'articolo