BOIKOTTATE HALLOWEEN

Lo Shamain era per i celti la celebrazione piu’ importante dell’anno.
I druidi credevano che i morti dell’anno precedente tornassero sulla terra in cerca di nuovi corpi da possedere, cosi’,mentre i contadini spegnevano il focolare per allontanarli, essi si radunavano sulla collina per compiere la cerimonia notturna, in cui, fra riti e danze, offrivano sacrifici per spaventare gli spiritelli cattivi ed impedirne il ritorno sulla terra.
Una volta,spento il fuoco, mettevano le ceneri ardenti delle rape e passavano a donarle alle famiglie affinchè riaccendessero il fuoco  e chiedevano in cambio offerte per il loro Dio, proferendo maledizioni in caso di rifiuto.
Da qui la celebre frase “Trick or treat”, ovvero “offerta o maledizione”, trasformato poi in “dolcetto o scherzetto” dei nostri tempi.
Nei tre giorni successivi al notte dei sacrifici, i druidi si mascheravano con pelli di animali uccisi per esorcizzare e spaventare gli spiriti.
Malgrado le origini pagane, Halloween è un modo per ricordare la coesione e la continuita’ del destino attraverso il ricordo degli avi che in spirito tornavano ciclicamente a riaffermare il legame trascendentale.
I coloni irlandesi, portarono la loro festa in Amerika, dove purtroppo si è sviluppato il lato prettamente commerciale della cosa.
Gli irlandesi scoprirono al zucca e la sostituirono alla rapa.
Col passare degli anni poi, halloween è diventato un po’ come un carnevale dell’horror, dove i bambini vanno in giro per case a bussare, chiedendo spiccioli e dolcetti.
“Dolcetto o scherzetto?”.
Se le persone rifiutano, posso giocare loro brutti tiri, per esempio svuotare la spazzatura nel giardino.
Si è stravolto cosi’ tutto il significato antico e spirituale della festa e predomina il lato prettamente  commerciale e consumistico della ricorrenza.
Noi europei non potevamo di certo rimanere immuni allo scempio ed ecco il dilagare del macabro halloween con festini, maschere e zucche a go-go! In questi giorni son costretta a subire la tortura di negozi e supermercati addobbati per l’occasione,dove addirittura i festoni di Halloween stazionano di fronte a presepi e angioletti ( il sacro ed il profano) di mamme che spendono capitali in trucchi,maschere, cappelli da strega, di ristoranti,pub e discoteche che si preparano all’occasione di spot radiofonici a favore della tal festa o del tal w.end all’insegna del macabro,parchi divertimento attrezzati per l’occasione con eventi di ogni sorta iniziati ancora a principio mese, feste, spettacoli e ingresso [...]

Leggi tutto l'articolo