BORSELLINO E FALCONE, L'IMMAGINE PIU' BELLA

ECCO UN PICCOLO RICORDO DI CHI, IN NOME DEL POPOLO ITALIANO, HA SACRIFICATO LA PROPRIA VITA PER TUTTI NOI.
E' IL PERIODO DEI MAXIPROCESSI, E SONO LE PRIME VITTORIE DI QUESTI DUE MAGISTRATI.
PAOLO BORSELLINO E GIOVANNI FALCONE SONO ALLEGRI, E FESTEGGIANO I PROPRI SUCCESSI CONTRO LA MAFIA.  Sopra: Paolo Borsellino - discorso in memoria di Falcone: fa un analisi di quello che è successo, ed in parte racconta quello che accadrà di lì a pochi giorni.
Con toni accesi Paolo Borsellino ricorda la figura di Giovanni Falcone.
Questo è il suo ultimo intervento pubblico prima dell'attentato del 19 luglio, nel quale sarebbe rimasto ucciso Mi uccideranno, ma non sarà una vendetta della mafia, la mafia non si vendica.
Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri.
(Paolo Borsellino) Una preziosa testimonianza di Alfio Caruso, collaboratore per anni di Indro Montanelli, autore di "Milano ordina uccidete Borsellino", spiega che per l'omicidio di Paolo Borsellino e della sua scorta e per gli attentati a Carlo Palermo a Trapani e a Giovanni Falcone all'Addaura fu usato  esplosivo militare proveniente dal Nord Italia, lo stesso che venne usato per altri attentati in Italia, come quello fallito dell'Addaura.

Leggi tutto l'articolo