BREVE PREMESSA STORICA

Il sistema era però di tipo elettromeccanico e non essendo suscettibile di miglioramenti, fu presto superato da quello  di tipo elettronico inventato da Zworykin che utilizzava l’iconoscopio come tubo da ripresa,  ed il cinescopio per ritrasformare gli impulsi elettrici in immagini luminose.
Soltanto nel 1953 nasce negli Stati Uniti il primo sistema televisivo a colori veramente moderno, funzionante secondo lo Standard NTSC (National Television System Committee = comitato per il sistema televisivo nazionale) che si diffuse anche in Giappone, Canada, e parte dell’America Latina.
In Italia la televisione in bianco e nero appare nel 1954.
La televisione a colori appare in Europa dopo il 1967 sotto forma di due nuovi Standard: SECAM e PAL che tentavano su strade diverse di correggere i difetti che intanto si erano evidenziati nell’NTSC.
Lo Standard SECAM (SEquentiel Couleur A  Mémoire = sistema a colori sequenziale a memoria), inventato in Francia si diffuse nei paesi dell’EST europeo e in...

Leggi tutto l'articolo