BUONTEMPO: “ALLARME PDL PER NOSTRA FORTE CRESCITA”

”Se il superamento del 4% nazionale  alla Camera e dell’8% in alcune Regioni per il Senato fosse per La Destra lontano e irraggiungibile, non si capirebbero il  nervosismo, l’agitazione e il ricorso a colpi bassi, per tentare  di dare una diversa rappresentazione della realta’ ”.
E’ quanto  dichiara il presidente de La Destra, Teodoro Buontempo secondo  cui, al contrario, sono in molti ”a guardare con sbalordimento  e preoccupazione i sondaggi riservati, che gli altri partiti si  sono fatti fare e che danno La Destra in ottima salute e premiata dall’essere stata capace di diventare l’unico fatto  nuovo e significativo di questa campagna elettorale”.
”Se persino Silvio Berlusconi - aggiunge Buontempo - che non e’ abituato a sprecare parole e che incomprensibilmente sta facendo la campagna elettorale per il centrosinistra, invita a non votare per La Destra, rischiando il crollo di credibilita’ e di affidabilita’, avendo lui per primo sostenuto la validita’ del partito nuovo a cui abbiamo dato vita, evidentemente sanno che il nostro successo ormai e’ dato per scontato e sono  infastiditi dal fatto che da martedi’ La Destra chiedera’ conto del possibile tradimento che si apprestano a consumare nei confronti della buona fede e della generosita’ degli elettori di centrodestra”.
Giovedì, 10 Aprile 2008

Leggi tutto l'articolo