BYRON

Se quell'alto mondo, oltre il nostro,Ci è caro perché amore sopravvive,Se il cuore amato là serba tenerezzaE l'occhio è uguale, ma non ha più lacrime,Come gradite quelle intatte sfere!Come dolce morire anche in quest'ora!Dalla terra innalzarsi e vedere ogni timorePerso nella tua luce, Eternità!Così deve essere: non è per noi che tantoTremiamo sulla sponda, e nello sforzoDi varcare l'abisso ci afferriamoAncora al debole anello dell'Esistenza.Oh credere che ogni cuore in quel futuroResti col cuore amato, insiemeBere alle acque immortali, sempre uniti                        Oltre la morte, l'anima nell'anima!

Leggi tutto l'articolo