BacBalTyler

Massimo Bacigalupo
Anne Tyler. Tutto torna a Baltimora
Siamo al ventesimo e probabilmente ultimo romanzo di Anne Tyler, la scrittrice di Baltimora fra le più amate (ma anche d’ogni tanto avversate) d’America: Una spola di filo blu (traduzione di Laura Pignatti, Guanda, pp. 391, € 18,50). Chi  conosce Tyler non sarà deluso,  e chi non la conosce potrebbe bene cominciare da qui, dalla fine. Una spola di filo blu è infatti un po’ una summa del  suo mondo che scorre di pagina in pagina,  anno in anno, decennio in decennio. Ci dà il piacere della lettura, di affidarsi alle sue abili mani e a quel rocchetto di filo che si dipana e che solo nelle ultime pagine  emergerà come tema. L’ampiezza della narrazione conferma l’importanza che Una spola di filo blu riveste per l’autrice, anche a confronto delle sue ultime prove, più  scorciate, come Guida rapida agli addii. Anne Tyler è del 1941, e anche qui il tema della tarda mezza età (chiamiamola così), o addirittura del fine vita, ha un ruolo cent...

Leggi tutto l'articolo