BacRicPound

Massimo Bacigalupo
Caterina Ricciardi, poundiani raccordi di luce
Come leggere Pound? Con divertimento e passione, addentrandosi nei meandri del labirinto. E’ quello che fa Caterina Ricciardi in un agile libretto intitolato alle Ghiande di luce (Raffaelli, pp. 182, 12,00) che Ezra si vantava nell’ultimo dei Cantos di averci consegnato.
     Appassionata di percorsi artistici, Ricciardi presenta una serie organica di indagini, portandoci prima nell’Arena di Verona dove un giovane Pound meditava negli anni ’20 sulle sorti del mondo (e della letteratura) in compagnia del sodale Eliot. Poi arriviamo al Tempio Malatestiano di Rimini, fulcro dell’universo poundiano: Sigismondo come patrono, costruttore, uomo d’armi e d’amori: il tempio dedicato alla “Divina Isotta” (altri dicono che “D.” stia per “Domina”), la sua amante e poi moglie (dopo l’eliminazione fisica delle precedenti consorti).
     Al Tempio un discepolo jungiano di Pound, Adrian Stokes, dedica un libro di fantasticherie alla Bac...

Leggi tutto l'articolo