Baciami avida

Baciami avida di tutto quello che vuoi sapere di me e a parole non ti dico Baciami umida di voglie di mare a divenire spuma perché il tempo è un tiranno inesorabile il tempo è atroce carnefice di secondi in attesa di essere consumati dalla carne slacciami i respiri, infila la mano nelle mie cose mentre provi ad addomesticarmi e ti accorgi che non puoi Baciami sporca di sogni densi, lucidi e incoscienti baciami piena, dura, scorrevole come sono le mie mani prensili di vita non lasciar morire i miei domani di anoressici respiri falli mangiare attraverso muscoli di avidità incidili di buoni umori lasciami ricordare com’è il tuo odore quando non ci sei per una volta almeno raccontami una favola vera,per una volta almeno fammi morire di te.(Massimo Bisotti)

Leggi tutto l'articolo