Bad Religion - "Age of Unreason" (Epitaph Records, 2019).

Cartellonistica a parte, sono poche le vie di fuga nella funzione della rabbia che prende il nome di punk hardcore che fa riferimento alla voce del cantante Greg Graffin, del chitarrista Brett Gurewitz e del bassista Jay Bentley. Il 17esimo album studio degli statunitensi Bad Religion è una vera bomba: nato a 30 anni dal capolavoro "No Control", come quello, è fortemente incentrato sulla politica sbagliata dei giorni nostri,... giorni di mala-fede, di mala-affare... male tutto! Se tutto il mondo va in rovina, anche la musica ne risentirà: e allora la ricerca melodica di suono, è solo antifona di quella che è la denuncia a voce spiegata di un uomo che ha letto molto di rivoluzione francese, della rivoluzione americana, e delle guerre civili di mezzo universo. 38 minuti di ritmo serrato, grinta e cori azzeccati sono la giusta premessa all'ascolto di 14 canzoni ispirate, tra cui su tutte qui segnaliamo: "Chaos From Within", "My Sanity" e "Candidate".
https://www.youtube.com/watch?v=GEb...

Leggi tutto l'articolo