Banco di Sardegna, conclusa cessione portafogli sofferenze di 900 min di euro

(Teleborsa) - Operazione "4 Mori di Sardegna". Il Banco di Sardegna  S.p.A., in linea con quanto previsto nell’ambito della più ampia azione di derisking e miglioramento dell’asset quality del Gruppo BPER (“NPE Strategy 2018-2020”), ha concluso l’operazione  realizzata attraverso "cartolarizzazione" di sofferenze per la quale verrà richiesta la garanzia dello Stato italiano (“GACS”) sulla tranche senior, che riguarda un portafoglio di sofferenze dell'Istituto sardo per un valore lordo contabile di € 900 milioni (59% del totale delle sofferenze lorde contabili del Banco di Sardegna). Prezzo di cessione pari al 28,10% del valore lordo contabile dei crediti ceduti.
Si tratta, con effetto economico dal 1° gennaio 2018, del portafoglio € 900 milioni (a fronte di un valore lordo esigibile di € 1.044 mlm composto da crediti secured per circa il 53% e da crediti unsecured per il 47%) ceduto al veicolo di cartolarizzazione "4Mori Sardegna Srl" costituito ai sensi della Legge 130/99, con emissione, in contropartita, di tre differenti classi di titoli per un ammontare complessivo pari a € 253 milioni: tranche senior, pari a € 232 milioni, corrispondente al 25,70% del valore lordo contabile, alla quale sono stati attribuiti i rating, investment grade, A- da Scope Ratings GmbH e BBB (low) da DBRS Ratings Limited; tranche mezzanine, pari a € 13 milioni, alla quale sono stati attribuiti i rating BB- da Scope Ratings GmbH e B da DBRS Ratings Limited; tranche junior, pari a € 8 milioni.
Il valore complessivo dei titoli emessi risulta quindi pari al 28,10% del valore lordo contabile dei crediti ceduti. I titoli senior hanno una cedola pari a Euribor 6M + 90 bps e saranno sottoscritti e trattenuti dall’originator Banco di Sardegna.
Per gli stessi, nei prossimi giorni, verrà attivato il processo per il rilascio della garanzia statale GACS.
Come previsto dalla normativa relativa alla GACS, il 95% della tranche mezzanine e della tranche junior (priva di rating) sarà collocato presso investitori istituzionali: il Banco di Sardegna conseguirà così il deconsolidamento contabile e la derecognition ai fini di vigilanza del portafoglio "4Mori Sardegna".
A seguito del deconsolidamento contabile del portafoglio "4Mori Sardegna", l’NPE ratio lordo pro-forma del Gruppo BPER al 31 marzo 2018 si riduce dal 19,3% al 17,8%, mentre quello individuale del Banco di Sardegna SpA scende dal 22,9% al 14,7%.
Tenuto conto dell’elevato livello di copertura delle sofferenze, l’operazione ha effetti decisamente [...]

Leggi tutto l'articolo