Barbara Bouchet: «Jerry Lewis mi disse: sdraiati sul divano»

La vita di Barbara Bouchet, icona sexy del cinema anni 70, è avventurosa come un film. Nata nella Cecoslovacchia occupata dai nazisti, appena dopo la guerra, si trasferì con la famiglia in un paese della Baviera. Dopo 12 anni, un altro viaggio, in California: «Dei conoscenti ci hanno pagato il viaggio e per pagare il debito abbiamo lavorato due anni nei campi di cotone insieme ai messicani».
Come ha iniziato a fare l’attrice a Hollywood?
«A 14 anni vinsi un concorso di bellezza. L’anno seguente, sono andata a trovare un’amica a Los Angeles. Ho lasciato la mia famiglia e sono rimasta lì».
I primi ruoli con miti del cinema, tra cui Marlon Brando. Che ricordo ha?
«Venendo dalla campagna tedesca, non sapevo neanche chi fosse. Io cercavo solo un lavoro e nei primi film ero una ragazza tra tante. Di lui mi ricordo che usava tanto profumo, da dare fastidio. Una volta glielo dissi».
Si è stupita di questa vicenda delle molestie?
«Accade dovunque ci sia un uomo di potere ed una ragazzina che c...

Leggi tutto l'articolo