Barbari

       Il modo più crudele e stupido: la tua identità che trascura e paralizza.
La tua cecità che si fa abitudine.
Il tuo piegarti servilmente e aver meno della cruda vergogna che procuri.
La condizione preliminare di non riconoscere più il senso delle cose, certificando e in modo anchilosato, quel pretendere di ribellarti, quando proprio tu, dentro quella imperiosa e crassa normalità, non hai in circolo quel ..
formicolio emotivo che potrebbe restituirti come un umano essere.
Continua a inseguire i falsi mimi, lasciati fregare dalla prossima tua ombra, non mutare quel percorso che hai avvitato nel tuo ossario, la radicata mancanza sta nello svilire idolatrando quell'immagine barbarica che seduce.
Corri, frantumati.
Non cambiare rotta, ostinati ad essere quello che senti.
Il modo più idiota ed evidente di contribuire ad esser gregge con altro gregge, chiudendo per sempre dietro sé ogni porta del mondo.
Non rifiutare i cliché, persevera, gran furbo, persevera ciò che Copernico o Einste...

Leggi tutto l'articolo