Barbieri (Mef), crescita 2017 verso 1,5%

(ANSA) – ROMA, 12 SET – Il governo si prepara a rivedere al rialzo nella Nota di aggiornamento al Def le stime di crescita per il 2017 e il 2018, portandole per quest’anno vicine all’1,5%.
Lo ha confermato il capo economista del Mef, Riccardo Barbieri, alla presentazione del Rapporto Cer.
“Le nostre stime sul 2017 sono in linea con quelle del consensus pari a 1,4/1,5%”.
“Ci sono – ha aggiunto – buone possibilità che il terzo trimestre sia migliore del secondo”.
La nota di aggiornamento al Def, ha aggiunto, “terrà conto” della richiesta di ‘sconto’ sulla correzione strutturale e della sostanziale apertura della Ue.
Barbieri ha ricordato che a fronte di un aggiustamento del deficit strutturale dello 0,6% che la matrice Ue richiede all’Italia, il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha chiesto a maggio un dimezzamento dello sforzo, pari allo 0,3%.
La Commissione ha quindi “stemperato l’aderenza allo 0,6” senza tuttavia esplicitare alcun numero.
“Si tratta di un’apertura di fatto”, di cui le nuove stime terranno conto.