Barney e Betty Hill

Barney e Betty Hill   Una delle storie di rapimento più interessanti e documentate di tutta la casistica ufologica, fu di certo quella che accadde ai coniugi Barney e Betty Hill nella notte tra il 19 e 20 settembre 1961.
Tutto iniziò verso le 22.00 di un venerdì sera, mentre i 2 coniugi ritornavano da un viaggio in Canada.
Attraversando le White Mountains, per raggiungere la loro casa nel New Hampshire, la loro attenzione venne attratta da una luce in direzione di Lancaster, il cui comportamento era anomalo.
Barney, incuriosito dal fenomeno, decise di fermare l’auto e di osservare la luce con il binocolo che portava sempre con se.
In un primo momento pensò che doveva trattarsi di un satellite o di una stella, ma una volta inquadrato l’oggetto, non riuscì a percepirne la struttura e le conformità grazie alle sue incredibili capacità prestazionali di volo.
Decise allora di continuare a guidare senza però perdere di vista l’oggetto.
Dopo quasi 2 ore però, non resistette più alla sua curiosità  e decise di fermarsi di nuovo per riosservare quella strana luce col suo binocolo.
Questa volta era chiaro, l’oggetto non somigliava a niente di conosciuto: era enorme e lasciava vedere nettamente 2 file di finestrini con forme umanoidi dietro gli stessi.
Barney e Betty Hill A questo punto Barney, fu preso da uno stato di eccitazione tale da sfiorare l’isterismo: subito rientrò in macchina asserendo a gran voce che degli individui volevano catturarlo.
Decise quindi di ripartire al più presto per cercare di seminare l’oggetto; ma, mentre era alla guida dell’auto, lui e Betty avvertirono un leggero e allo stesso tempo strano sibilo che si trasformò in un “bip-bip” lancinante.
Da quel momento la loro memoria si offuscò! Ripresero conoscenza soltanto 2 ore dopo ma esattamente a 60 km a sud da dove avvertirono quello strano rumore.
In questo breve tragitto, Betty e Barney persero 2 ore della loro vita di cui non avevano alcun ricordo.
Fu forse proprio in queste due ore che i coniugi Hill  furono rapite da forme di vita extraterrestri ? Il giorno seguente alla loro esperienza, Betty decise di raccontare tutto alla U.S.
Air Force e così, pochi giorni dopo, vennero interrogati dal maggiore P.
W.
Enderson il quale, dopo un lungo interrogatorio, decise di mandare un rapporto all’ allora Project Blue Book dichiarando fra le note che non vi era alcun dubbio sulla buona fede dei testimoni.
Dopo l’incontro avuto con il maggiore Enderson, gli Hill ( in particolar modo Betty ), decisero di documentarsi sul [...]

Leggi tutto l'articolo