Barrette Raw Cacao e Cocco

Amo l'estate: i suoi profumi, i suoi colori e le sue belle giornate lunghe e calde.
Alcuni giorni però fa davvero tanto caldo, troppo per cucinare.
Così ho colto l'occasione per imparare a realizzare alcune ricette raw, ossia crudiste.
La cucina crudista implica l'uso di cibi crudi oppure sciolti o scaldati al massimo ad una temperatura di 40°- 42°.
Ospite gradito di questi miei nuovi esperimenti culinari è VeganoBio  che offre una vasta gamma di prodotti che mi hanno affascinata ed incuriosita.
Non hanno solo cibi crudi, ma anche tanti altri prodotti già pronti all'uso! VeganoBio ha scelto per la sua clientela, solo i prodotti migliori che siano il più salutari possibile.
Questo è l'ordine che ho fatto sul loro sito, ed ho ricevuto in omaggio una graziosa spilletta!     Passiamo ora alla realizzazione di queste prelibatezze! Ingredienti: 100 gr di cocco bio grattugiato 100 gr di datteri secchi 1 cucchiaio di cacao Criollo in polvere 1 cucchaio di semi di lino ( facoltativo) 1 cucchiaino di burro di cacao Elementi Extra: - Mixer Capiente - Carta da forno - Mattarello - Coltello o spatola - Essicatore Procedimento: Come prima cosa mettete i datteri a mollo in acqua leggermente tiepida per 4 - 5 ore così che si ammorbidiscano bene.
      Ora nel mixer mettete il cocco grattugiato, i semi di lino, i datteri strizzati, il cacao crudo e il burro di cacao.
        Iniziate ora a frullare ad intermittenza ( se l'avete usate la funzione Pulse) così da non surriscaldare le lame e quindi gli ingredienti.
Otterrete un impasto abbastanza appiccicoso.
    Ponete l'impasto su un foglio di carta da forno, copritelo con un altro foglio e stendetelo con l'aiuto di un mattarello.
Io ho fatto barrette alte circa 1 cm e lunghe circa 8 - 10 cm.
Naturalmente sarete voi a scegliere lo spessore e la lunghezza che più vi aggrada.
        Foderate con carta da forno l'essicatore e ponetevi le vostre barrette per essicarle.
Regolate la temperatura in maniera che non superi i 42°.
Io le ho lasciate essicare per circa 10 ore.
    Se non avete l'essicatore, potete anche utilizzare il forno impostandolo in modalità statica a 40° lasciando la porta del forno leggermente aperta.
        Queste barrette non sono solo buone, ma nutrienti e sane! Ideali sia per la colazione che per una merenda o da portare al lavoro per uno spuntino veloce e fare un pieno di energia! Le barrette si conservano per circa 10 - 15 giorni, avvolte in carta da forno e conservate in frigo dentro ad una scatola salva freschezza.
Colgo l'occasione [...]

Leggi tutto l'articolo