Basilicata. Vigilanza Acquedotto Lucano. La Fisascat Cisl chiede il rispetto delle norme sul cambio di appalto

Sindacato
23 febbraio 2017
Basilicata. Vigilanza Acquedotto Lucano. La Fisascat Cisl chiede il rispetto delle norme sul cambio di appalto

Potenza, 23 febbraio 2017 - Non c’è pace per il settore della vigilanza in Basilicata. A finire questa volta sotto i riflettori del sindacato è l’appalto di Acquedotto Lucano per il servizio di vigilanza. La Fisascat Cisl contesta la procedura che intente mettere in campo la società La Torre, istituto al quale solo ieri è stato comunicato da Acquedotto Lucano che a far dal 1° marzo dovrà effettuare il servizio di vigilanza. "Sembrerebbe una semplice procedura di cambio di appalto in un servizio esternalizzato ma così non è", spiega la segretaria generale della Fisascat, Aurora Blanca.
"Questo appalto è attenzionato sin dal novembre scorso. Già da allora sono state attivate le procedure tese alla salvaguardia delle 5 guardie giurate impiegate nel servizio. Un calvario di incertezze che sembra non avere fine per gli ex dipendenti de La Ronda, og...

Leggi tutto l'articolo