Basket: la Biofox Vasto batte Ripalimosani 90 a 71

di Francesco Tomassoni La Cronaca: La BioFox doveva vincere contro una diretta concorrente al 10° posto, aspettando buone notizie da Venafro dove il Pineto difendeva la nona: gli uomini di coach Di Stefano hanno fatto il loro dovere rifilando un pesante passivo ad un Ripalimosani che, pur avendo sempre inseguito, non ha mai mollato e la contemporanea vittoria di coach Castorina....
per un solo canestro di differenza sulla sirena finale costringono i vastesi ai play out opposti a Il Globo Isernia relegato in 15^ posizione.
La gara comincia con il primo canestro di Irish per il primo ed unico vantaggio di tutta la gara, poi sono i locali ad andare avanti per il +13(20-6) dopo 6 minuti e fino al 29-16 per la chiusura primo quarto.
A seguire c’è sempre meno storia ed il +23(48-25) con le squadre al riposo lungo non lascia molto spazio ad una eventuale reazione degli ospiti che, però, sono di ben altro parere, tornano in campo con il dente avvelenato e, trascinati da Irish (top score con 37 punti, ma decisamente troppo solo), piazzano due parziali di 0-13, poi 0-7 che li riportano a sole cinque lunghezze (50-45) da un frastornato BioFox che reagisce rabbiosamente con la tripla di Ierbs e le successive tre di Capone, si ristabiliscono i giusti valori in campo ed il terzo quarto vede ancora i padroni di casa avanti di 21(70-49).
Gli ultimi dieci minuti permettono a coach Di Stefano di amministrare, anche se Irisch ci prova ancora prima di cominciare a tirare i remi in barca sotto una pioggia di tiri dalla lunga distanza (due di Celenza ed uno a testa per Capone e Ierbs) che, con l’orologio agli ultimi suoi quattro giri, vede le due formazioni divise ancora da ben 27 punti (82-55).
La gara è chiusa con largo anticipo e non resta che attendere notizie da Venafro che, fino a pochi minuti dalla fine, sono favorevoli ai vastesi, ma la pronta reazione del Pineto e la tripla di Cardinale fuori bersaglio di poco sulla sirena finale regala a coach Castorina la tanto agognata nona posizione senza più bisogno di polemizzare sul calendario falsato dal rinvio di una gara per indisponibilità del PalaMaggetti e/o per trattamenti subiti per arbitraggi poco ortodossi.
Per la BioFox c’è invece l’appendice dei play out che inizieranno domenica 3 maggio con una gara interna, poi mercoledì 7 si va ad Isernia, domenica 10 ancora sul campo amico e, ce ne fosse bisogno, si torna in trasferta domenica 17, per chiudere definitivamente domenica 24 a Vasto perché la conquista definitiva del 10° posto passa per una seconda fase con tre [...]

Leggi tutto l'articolo