Basta con i voltagabbana

 Luigi Di MaioBasta con i voltagabbana! Il MoVimento 5 Stelle l’ha sempre sostenuto e si è dato delle regole interne per sanzionare chi tradisce il mandato degli elettori.
Oggi anche il direttore del Corriere della Sera lo ha riconosciuto, ammettendo che "Il Parlamento sta diventando il regno del trasformismo" e che nei cambi di casacca "pesano di più la voglia di prendere qualche poltrona e i vantaggi economici".
Finalmente!Dall’inizio della legislatura 264 parlamentari hanno tradito gli elettori, passando a un gruppo parlamentare diverso da quello con cui sono stati eletti.
Ci sono stati 388 passaggi, 9 cambi al mese.
Un vero e proprio mercato (abusivo). Se uno vuole andare in un partito diverso da quello votato dai suoi elettori, si dimette e lascia il posto a un altro, come accade ad esempio in Portogallo. In Italia, invece, della volontà popolare se ne fregano: una volta che sono in Parlamento gli elettori non contano più, quello che conta è la poltrona e il megastipendio.

Leggi tutto l'articolo