Belen, l'abito da sposa non è stato pagato: la sartoria chiede 26mila euro allo stilista

Conto salato per l'abito da sposa di Belen.
La sartoria che ha realizzato il vestito chiede allo stilista Daniele Carlotta, che l'ha commissionato, di evadere la fattura emessa a suo carico.   Si tratta, in realtà, di una parcella per i due vestiti che Carlotta ha regalato a Belen: per la cerimonia e per il successivo ricevimento, per un totale di 26.840 euro.
Una terza voce riguarda poi alcune modifiche sartoriali su un terzo abito, di proprietà dello stilista, destinato alla sorella Cecilia.
Lo rende noto lo studio legale che assiste la Sartoria Alta Moda Angela Formaggia.  Il matrimonio della showgirl con Stefano De Martino è stato celebrato lo scorso 20 settembre.
Allo stesso ha partecipato la signora Formaggia, su richiesta del suo cliente, per la vestizione della sposa.
La fattura, datata 31 ottobre, «nonostante ripetuti solleciti e tentativi di composizione bonaria della vicenda non andati a buon fine per il rifiuto del signor Carlotta di incontrare la titolare della sartoria, non solo non è mai stata pagata» spiega l'avvocato che segue la sartoria, ma lo stesso stilista «ha rilasciato alla stampa dichiarazioni, secondo cui alla sartoria non sarebbe stata corrisposto 'alcun compenso perchè il ritorno d'immagine costituiva una retribuzione più che vantaggiosà.  Tali dichiarazioni - afferma - sono totalmente infondate: non c'è mai stato alcun accordo in tal senso nè alcun ritorno d'immagine».
Il legale aggiunge anche che «l'unica persona tenuta al pagamento degli abiti in questione era, e resta, il signor Daniele Carlotta» e annuncia che «la sartoria intraprenderà tutte le azioni legali necessarie per recuperare il proprio credito».

Leggi tutto l'articolo