Belgio: donne in sciopero per diritti Ue

(ANSA) – BRUXELLES, 8 MAR – “Quando le donne si fermano, il mondo smette di girare”.
E’ lo slogan delle donne di tutta Europa, e di tutto il mondo, riunite oggi davanti al Parlamento europeo per il primo sciopero femminile in Belgio in occasione della Giornata internazionale delle donne, per mettere in luce diseguaglianze di genere e discriminazioni quotidiane.
Guidate dall’associazione Collecti.e.f 8, le manifestanti chiedono alle istituzioni europee visibilità, parità di diritti e tolleranza zero contro le molestie sessuali.
“Al Parlamento Ue le donne sono estremamente sottorappresentate nelle posizioni di potere, la questione non è presa sul serio”, denuncia l’eurodeputata tedesca Julia Reda (Verdi), che oggi ha lasciato il proprio ufficio all’Eurocamera per scendere in piazza e sostenere lo sciopero.
“E’ tempo di cambiare, se le donne non lavorano molte cose date per scontate dagli uomini smettono di essere fatte”, aggiunge.