Benefici pensionistici – Lavoratori esposti a polveri d’amianto – Art

Benefici pensionistici – Lavoratori esposti a polveri d’amianto – Art. 13, comma 8, della l. n. 257 del 1992 – Interpretazione – Spettanza non generalizzata  del beneficio da esposizione ad amianto ma  circoscritta  individualmente a chi abbia provato di essere stato esposto a valori soglia di inalazione  di fibre presenti nell’ambiente lavorativo in misura eccedente quella fissata (a fini di prevenzione rischi per la salute) dal d. lgs. n. 277 del 1991.
Corte di Cassazione, sez. lav. 3 aprile 2001, n. 4913 (ud. 15 gennaio 2001) – Pres. Ianniruberto – Rel. Vidiri – INPS (avv.ti De Angelis, Di Lullo, Pescosolido) c. Bartoli ed altro (avv. Russo, Capponi).
Il disposto del comma 8 dell’art. 13 della legge 27 marzo 1992 n. 257 ("Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto”) va interpretato, in ragione dei criteri ermeneutici letterale, sistematico e teleologico, nel senso che il beneficio stesso va attribuito unicamente agli addetti a lavorazioni che presentano valori di risch...

Leggi tutto l'articolo