Beppe Grillo, il figlio Ciro indagato per stupro. Il racconto della modella: «Prima il Billionaire, poi la violenza»

Mare, sere d'estate, qualche bicchiere di troppo. La voglia di lasciarsi andare a balli scatenati in uno dei locali più "in" della Sardegna, il Billionaire. Poi, il presunto stupro. Durante l'interrogatorio dei carabinieri avvenuto il 26 luglio scorso, la 19enne che ha denunciato quattro ragazzi - tra cui il figlio di Beppe Grillo, Ciro - di violenza sessuale, ha ricostruito quella notte facendo nomi e cognomi. A riportare i contenuti è il Corriere della Sera.
E' il 16 luglio quando la ragazza prenota un tavolo al Billionaire, di comune accordo con Grillo, Capitta, Corsiglia e Lauria, i quattro giovani indagati per stupro. Insieme a lei c'è anche una sua amica, che conosce uno dei ragazzi. Prenotano un taxi e arrivano al locale. Iniziano a ridere, scherzare e bere. Tutti insieme. Dopo ore di balli scatenati e alcol, le due amiche decidono che è arrivata l'ora di tornare a casa. La 19enne comunica al gruppo la sua intenzione di chiamare un taxi. A quel punto i quattro le pregano di rim...

Leggi tutto l'articolo