Berbatov convinto dalla minaccia di dormire sul divano

Esclusivo Grazie all'intercettazione telefonica della moglie Elena, siamo in grado di svelarvi il retroscena del doppio voltafaccia di Berbatov.
Ecco la registrazione della telefonata: - Pronto Patty, Dimitar si è accordato con la Fiorentina, vado in Italia, in Florence, a Firenze! - Beata te Elena, pensa che io devo restare qui alla bruma perenne e al puzzo di pesce marcio di Manchester! - Stai tranquilla, appena mi sono sistemata vieni a trovarmi e andiamo insieme a fare shopping.
Già mi vedo tra gli orafi dell'old bridge, il Ponte Vecchio.
Davanti alle vetrine dell'alta moda in via Tornabuoni.
Ci faremo una foto sotto la famosa cupola del Brunelleschi, sai quel famoso architetto del Rinascimento: faremo schiattare di invidia tutte le nostre amiche.
E poi gli Uffizi, Giotto, Botticelli, arte e cultura da farne indigestione.
Ora ti devo lasciare, ho in linea Dimitar che mi chiama, forse è già atterrato in Florence.
Clic.
- Ciao caro, allora com'è questa Firenze?...Come? sei ancora a Monaco?...
Allora perché mi chiami? Cosa? La, come si chiama? Juventus? ti offre di più.
Ah, bene allora potrò fare shopping doppio per le vie di Firenze.
- Come sarebbe a dire che non andiamo a Firenze, dove gioca questa Juventus? Ma almeno è vicino a Firenze? Con la metro ci arrivo? Cosa intendi con più a nord? Più a nord tipo Barberino? Beh, vorrà dire che farò shopping all'outlet e il bagno a Bilancino.
Ah no? ancora più a nord? A Tonino? Tomino? Tobino? Torino, va bè il nome non importa ma quanto dista da Firenze? Cosa!!!!??? Quattrocento chilometri! Ma sei impazzito! E gli orafi, la moda, l'arte? Come sarebbe a dire che a te importa solo del conto in banca, e a me non pensi? Cosa posso fare tutto il giorno in questo paese, come hai detto che si chiama? Almeno avresti potuto scegliere Empoli, Siena, Pisa, Arezzo.
- No, non mi interessa se il tuo procuratore dice che è una grande città, che c'è la Fiat, Mirafiori, il Lingotto...
almeno fosse d'oro...
- Ma cosa vuoi che mi importi se lì si costruiscono le Fiat, noi giriamo in Rolls.
Senti,fammi il piacere: annulla tutto e torna indietro che mi ha chiamato la moglie del presidente del Fulham dicendomi che ti danno un posto loro.
Almeno andremo a vivere a Londra, che non sarà Firenze ma insomma ci si può stare.
- No, non mi interessa cosa dice marmotta...
va bè Marotta.
Non lo voglio sapere.
Torna subito a casa o stasera dormi sul divano! Clic.
         

Leggi tutto l'articolo