BergAdorno

 
Carlo Romano
Adorno e Berg
 
Theodor W. Adorno - Alban Berg: SII FEDELE. Corrispondenza 1925-1935. Archinto, 2016
L'8 settembre del 1933 Adorno scriveva a Berg: "Ho visto a Berlino un vecchio film muto di Pabst intitolato Büchse der Pandora, e anche così stravolte, le due parti di Lulu mi hanno fatto un'enorme impressione. Il testo è un colpo di genio e si accorda in modo incredibile con la sua musica". Le parti in questione sono i due drammi di Franz Wedekind che raccontano di una ragazza (Lulu, appunto) che in un crescendo di depravazione finisce prostituta e vittima di Jack lo Squartatore. Quando Berg morì l'opera (Lulu) non era ancora conclusa (la portò a termine un altro compositore e fu presentata al completo diversi decenni dopo). Per quanto il musicista (come del resto Adorno) fosse rimasto impressionato dai testi di Wedekind (anni prima aveva anche assitito a una conferenza di Karl Kraus sul tema) la sua vera fissazione letteraria fu un'altra.
Nel 1925, quando comincia la co...

Leggi tutto l'articolo