Berlusconi, mi impegno per Ppe

(ANSA) – ROMA, 18 GEN – “Mi spinge il senso di responsabilità verso quello che sta succedendo in Italia, in Europa e nel mondo.
Oggi l’Europa non conta più nulla e quindi bisogna ritornare a farla contare per mantenere i valori della democrazia occidentale, quelli della nostra civiltà che rischierebbero di essere sottomessi a quelli dell’impero cinese che sono completamente diversi dalle conquiste fatte dagli antichi greci, dagli antichi romani, dalla tradizione giudaico cristiana per arrivare a uno stare insieme ottimale, in cui lo Stato è garante dei diritti dei cittadini e quindi non può intervenire per diminuirli o per cambiarli.
Di questo c’è bisogno.
Io conto di poter influenzare dall’interno il partito di maggioranza relativa in Europa che è il partito popolare europeo e da lì partire per una risposta forte a una situazione negativa che riguarda tutti i paesi del mondo”.
Così Silvio Berlusconi in un’intervista al Gr1 torna sulla sua decisione di candidarsi alle europee.