Bernardo Bertoldi: l’industria italiana vent’anni dopo l’euro e il potere della terza generazione

Un dibattito senza fine quello sulla moneta unica, a maggior ragione in questo periodo non distante dalle elezioni europee. Che impatto ha avuto l'euro sull'industria? Hanno vinto le imprese che hanno saputo adattarsi, si potrebbe rispondere in breve. Un risultato che emerge da un'analisi realizzata per Affari & Finzanza da Fulvio Coltorti, studiando questi "vent'anni di euro". Tuttavia Bernardo Bertoldi aggiunge un tassello, esaminando lo scenario dal 1989, anno in cui il mondo ha cominciato a rimpicciolirsi in seguito al crollo del muro di Berlino.
Non è il 1999, quando è arrivato l'euro, il momento in cui è cambiato tutto, già il mondo piatto aveva mutato il contesto in cui le aziende si trovavano a competere. Crollata la barriera che ha posto fine alla contrapposizione del blocco sovietico con quello occidentale, si sono diffusi altri fenomeni quali delocalizzazione, outsourcing, la creazione di supply chain internazionali e ben integrate e lo sviluppo del digitale: come conseguen...

Leggi tutto l'articolo