Bersani: "caro Grillo che mi fai la spiega, mi spieghi?..."

E' un simpaticone Bersani, fa ridere, niente da dire...specialmente quando si incacchia.
Ha rivolto, ce lo dicono le cronache dei tg, domande infuocate a Monti e Grillo, di quelle che spiazzano, imbarazzano, che non danno ma controvertere...Ha detto a Grillo, sempre sillabando, e con il ditino che sferza l'aria infuocandola, ha sfidato: "caro Grillo che mi fai la spiega, mi spieghi...?", si noti l'incalzante "la spiega- mi spieghi", rinfacciando al comico-politico genovese che, insomma, lui, il comico, i candidati li ha scelti con la "rete", e che questa rete non si è ben capito cosa sia.
Voleva dire, Bersani, che lui, Bersani, i candidati li ha scelti con le primarie, che sono ormai, come tutti sanno, la bandiera di ogni virtù, politica e morale. Ha detto a Monti: "mi sai dire quante donne hai messo nelle tue liste?...", volendo significare che lui, Bersani, con le primarie, sempre quelle, di donne ne ha messe tante! E, a Monti, ha anche rimproverato la questione degli esodati, che, quindi, Monti non può parlare di Lavoro...(che anche lì, fra gli esodati, ci sono donne, tutte del PD!) Ma il massimo di sintetica saggezza politica è stata una secca risposta.
Gli chiedevano, in una intervista volante, dello scandalo MPS, sperando di imbarazzarlo, di avere una certa qual rivelazione, un giudizio sulla banca senese.
Ma lui, Bersani, ha tagliato corto, illuminando da eventuali confusioni: "...il PD è PD, le banche sono banche!!...
Voleva dire, il simpaticone, che fa ridere, che, trattandosi di fatti vergognosi, oscuri, di grossi pericolosi malaffari, il PD non c'entra, ovviamente!...
Perchè il PD ha fatto le primarie, sempre quelle, che sono le nuove virtù teologali, infuse dal PD nel popolo italiano...
 

Leggi tutto l'articolo