Bertolaso, "allarme abusivismo"

L'"abusivismo diffuso", in Sicilia ma anche nelle altre regioni italiane, non è quello del singolo che si costruisce una casa dove non dovrebbe ma quello scaturito dalla "connivenza che, a livello locale, consente di realizzare strutture ed edifici dove non si dovrebbe".
Il capo della Protezione civile Guido Bertolaso, nel corso del suo intervento alla Scuola di perfezionamento delle forze di polizia, torna sulle polemiche seguite all'alluvione di Messina e ribadisce che ad uccidere non sono i fenomeni naturali ma i comportamenti dell'uomo.
"Se vi fosse stata la stessa attenzione che alcuni di noi dedicano alla tutela del territorio - dice Bertolaso - forse molte emergenze potrebbero essere risolte.
Ed invece continua ad esserci un diffuso abusivismo, che non è quello del singolo cittadino che si costruisce la casa dove non si potrebbe, ma uno ben peggiore, cioè la connivenza a livello locale che permette di costruire laddove non si dovrebbe, concedendo permessi e deroghe".
Un "abusivismo contro natura" che dimostra una "dissennatezza totale".
Il problema del nostro paese, ripete il capo della Protezione civile, "è proprio questo.
Ed è un problema che viene costantemente ignorato.
Serve dunque un grande piano di messa in sicurezza del territorio, altrimenti ogni volta saremo qui a riparlare delle tragedie appena avvenute".

Leggi tutto l'articolo