Bes Bend Eva*

« Gli Oasis sono probabilmente la band di maggiore talento e successo che la Gran Bretagna abbia prodotto dai tempi dei Beatles. » (Ros Wynne-Jones) Questo è l’incipit con cui si apre la pagina di Wikipedia riguardante gli Oasis, una delle band più importanti e conosciute degli ultimi 15 anni.
È trascorso più di un anno dalla separazione dei fratelli Gallagher, una scissione che rispetto alle precedenti sembra essere reale e destinata a durare a lungo.
Era il 28 agosto 2009 quando al termine dell’ennesimo litigio, Noel annunciava “di non poter lavorare un giorno in più con suo fratello Liam”; quel giorno ha sancito la fine della band e l’inizio di un nuova era per entrambi.
Riprendendo le parole di Wynne-Jones, gli Oasis sono stati il gruppo musicale principale degli anni 90, la band di punta della musica inglese, gli inventori del Brit-pop.
Discendenti dei Beatles secondo molti esperti, influenzati anche da  Sex Pistols e Who per altri, di certo l’impatto che hanno avuto gli Oasis sui giovani d’oltremanica e non solo, è stato enorme.
Quasi 70 milioni di dischi venduti e la capacità di diventare delle vere e proprie icone, le nuove star della musica planetaria in grado di avvicinarsi a gruppi storici come gli U2.
Litigi e scazzottate, alcool e droghe, scandali, esagerazioni, matrimoni falliti e popolarità crescente, i Gallagher sono stati i protagonisti dell’ultima vera rock-band a partire dal 1991.
Hanno avuto la capacità di rappresentare attraverso tutti gli aspetti possibili la vera essenza della band che fa rock e che attraverso quest’ultimo entra nell’immaginario collettivo.
Nel frattempo, Liam Gallagher e i restanti componenti degli Oasis sono ripartiti con una nuova band i Beady Eye, ed entro la fine dell’anno dovrebbe uscire il loro primo singolo che anticiperà il nuovo album in vendita per l’estate 2011.
Noel prosegue la sua vita da felice “disoccupato”, ospite fisso la domenica a Talk Sport e prossimo papà, sembra aver deciso che tornerà a suonare solo il prossimo anno.
Padroni indiscussi del decennio scorso, le loro canzoni sono state la colonna sonora di una generazione e per milioni di fans, i quali hanno fatto schizzare in vetta alle classifiche l’ultima raccolta degli Oasis, Time Flies, uscita a metà giugno, un doppio cd che ripercorreva i 28 singoli pubblicati in 15 anni di carriera.
I bookmakers puntano forte su una loro reunion nel 2012, i tanti soldi in ballo e l’affetto del pubblico potrebbero pesare, agli appassionati non resta altro che aspettare e [...]

Leggi tutto l'articolo