Bhagavad Gita e Avatar

 Testi sacri fondamentali nella genesi dell'induismo sono i due grandi poemi Ramayana e Mahabharata.
Il Ramayana si ritiene sia stato scritto tra il 200 a.c.
e il 200 d.C, mentre il Mahabharata tra il 400 a.C.
e il 300 d.C.Sono scritti di grande complessità, che contengono leggende, filosofie, miti e credenze, narrate ampiamente mescolate.Il Mahabharata è il poema epico più lungo della storia, consta di circa 100.000 versi e contiene un'opera essenziale per comprendere la religione indù e la figura dell'Avatar.È la Bhagavad Gita che narra la relazione di scontro prima, e d'amicizia poi, tra il dio Krishna e il potente guerriero Arjuna.Il dio è teso a convertire il guerriero, insegnandogli la forma adeguata di condurre una vita retta e religiosa, pertanto Krishna è una specie di salvatore per gli esseri umani, rappresentati dal discepolo Arjuna.Nel testo spiega che egli è un Avatar, parola che significa "discesa" o incarnazione.L'Avatar pertanto, è la forma fisica adottata da u...

Leggi tutto l'articolo