Bimba si sente male ma la guardia medica non la visita, la Fimmg: “non si è rifiutato, è stato costretto”

Abruzzo Live
Arriva la precisazione del delegato della Fimmg Amedeo Tagliaferri
Abruzzolive- L’Aquila. “Il medico di guardia a Scanno non si è rifiutato di visitare la bambina, ma è stato costretto a non effettuare il controllo ambulatoriale per effetto della determina emanata dal direttore amministrativo dell’Asl 1 Abruzzo, Pierpaolo Falchi, in data 19 febbraio 2019″. Lo precisa il delegato della Federazione dei Medici di Medicina Generale, Amedeo Tagliaferri. La determina sospende a tempo indeterminato l’attività ambulatoriale, non consentendo ai medici di visitare pazienti in ambulatorio e addirittura vietando loro di farli entrare.
Come raccontato da AbruzzoLive, una bambina di tre anni, nella mattinata di ieri, a Scanno, si è sentita male accusando difficoltà respiratorie. La guardia medica si sarebbe rifiutata di visitarla, costringendo il nonno a chiamare i carabinieri che sono dovuti intervenire, insieme al sindaco, per riportare la calma.All’origine dell’atteggiamento del med...

Leggi tutto l'articolo