Blitz in casa di riposo con la pornostar, l'ultima "trovata" di Dipr

Un anno fa era entrato nella casa di riposo di Dueville con la pornostar Sofia Neri, "armato" di quattro panettoni confezionati con la sua foto.
Obiettivo, "fare beneficenza" agli anziani.
Il video è stato poi pubblicato nella sua pagina fb da Andrea Diprè, l'avvocato noto per le iniziative autopubblicitarie con attrici sexy.
«Ne compro quattro e non di più» spiega all'inizio Diprè a una contrariata Neri.
Quindi l'entrata nell'istituto e l'incontro con tre anziani: due vecchietti che la prendono a ridere, con apprezzamenti per il decolleté generoso dell'attrice, una signora che sta guardando la tivù che dopo le parole di Diprè dice: «Ma chi siete? Mi son vecia», spiegando che la cosa le interessa poco.
Nel video che pubblichiamo alcuni frammenti del filmato.
Un anno dopo, la casa di riposo di Dueville ha saputo che Diprè e la Neri avevano fatto un'entrata non autorizzata nell'istituto.
L'Ipab chiede la rimozione del filmato e i danni.
Intanto i sindacati chiedono più sicurezza e controlli nel pensionato.
Nel blitz Diprè si rivolge agli anziani definendosi "capo del dipreismo" e presentando la Neri come "sacerdotessa" dello stesso movimento, chiedendo perfino voti.
Cose che i tre ospiti incontrati nella casa di riposo non sembrano comprendere.

Leggi tutto l'articolo