Blogger contro Facebook: nell'anno 'meraviglioso' spunta la foto della figlioletta morta

Cartoline digitali studiate per ricordare in allegria l'anno alle spalle.
Che per qualcuno rischiano di far rivivere momenti atroci.
L'idea dei post forniti ad hoc da Facebook "L’anno di ...", una timeline con le foto degli utenti ottenuta con l’algoritmo per ciascun utente, ha rivelato le sue 'falle emotive'.
"È stato un anno meraviglioso.
Grazie di aver contribuito a renderlo tale", recitano i post.
Ma l'algoritmo non può tenere conto di momenti tristi ed evitarli.
Così capita che il calcolatore diventa casualmente crudele nei confronti di alcuni utenti.
E' capitato ad Eric Meyer, scrittore e consulente di web design, che nel 2014 ha perso sua figlia per un cancro al cervello, il giorno del suo sesto compleanno.
Meyer, come ha scritto sul suo blog, aveva volontariamente evitato di guardare l’anteprima del suo anno, ma Facebook gli ha presentato questa anteprima lo stesso sul newsfeed, con la foto della figlia scomparsa circondata da omini stilizzati che fanno festa.

Leggi tutto l'articolo