Blowjob sex orgy group sex tette

Il vero dilemma sta nel fatto che tutto il mondo è molto, molto più stupido di me.
"Egoista".
E il discorso finisce lì.
Siamo così idioti da fare in modo che parlare di se stessi in maniera positiva è diventato… "Egocentrico".
Mi piace sempre di più questa parola.
Ego.
Non credo di essere totalmente felice che mi piaccia, però penso di sì.
Mi viene naturale di pensare alle collettività come un insieme di immense individualità.
ERRATA CORRIDGE: Il vero dilemma sta nel fatto che il mondo è molto, molto più stupido di noi, quando siamo soli.
L’essere umano attuale, o il modello di essere umano che viene ovunque convenzionalmente presentato come il prototipo di forma di vita ideale mi fa spavento.
Quando dico "ovunque" intendo dai media, o dal clero o dai politici o dai gruppi rock.
Quando dico il "prototipo" intendo UN uomo insieme ad altri MILIARDI di corpi che si fanno caldo a vicenda, che spezzano il pane e ne mangiano tutti, che respirano allo stesso tempo, che saltano sulla stessa nota.
Quando dico "spavento" intendo la reazione di incredibile stupore (e forse anche irritazione) che provo a pensare che qualcuno attualmente crede in queste soluzioni di sopravvivenza.
Intendo gli stessi pensieri che mi trafiggono il cervello quando vedo una massa di persone che ne ascolta una e penso che ognuna di loro probabilmente avrebbe qualcosa da raccontare per ricevere degli applausi, ma che forse non è nella posizione adatta per farlo.
Non abbiamo i requisiti.
Ogni cosa presente sulla Terra ha i suoi.
Per soffiarti il naso devi avere un naso e del muco in eccesso, per lavorare devi aver studiato o avere tanta voglia di imparare il mestiere, per interpretare babbo natale serve un gran pancione e una barba bianca, mentre per imitare Fantozzi gonfi le guance così e fai appena sporgere la lingua dalle labbra.
Forse non abbiamo i requisiti giusti per stare insieme, in pace e serenità.
Forse avremmo bisogno tutti di rannicchiarci in un angolo di questo immenso pianeta, in modo da stare per un poco ognuno nel suo spazio, a riflettere su noi stessi.
A respirare un’aria diversa.
La riscoperta dell’essere umano.
La riscoperta delle potenzialità della nostra mente, del nostro corpo, del nostro cuore.
L’emozione infinita di perdersi nei pensieri, e la voglia di scriverli subito per non lasciarseli sfuggire.
Il potere della poesia, che altro non è che un insieme di parole volte a uno scopo di liberarci per qualche istante da questa pellicola in bianco e nero.
La scoperta che la maggior parte delle convenzioni che NOI [...]

Leggi tutto l'articolo