Bolgheri (LI): Ornellaia, Sassicaia ed altri vini da capogiro in asta a Roma

Il catalogo di questa asta è fra i più significativi da 5 anni a questa parte.
Grazie ad importanti affidamenti, senza intaccare la qualità dei lotti in catalogo, la media di bottiglie per lotto stata passata da 3 a 6 e in molti casi sono disponibili fino a 24 bottiglie.
In linea con la perdurante incertezza del mercato, le basi d'asta sono state ridotte di un ulteriore 10% rispetto all'asta di dicembre 2008, in cui era stata già operata una riduzione del 20% rispetto ad ottobre dello stesso anno.
La riduzione delle basi d'asta non comporta necessariamente una riduzione dei prezzi finali di aggiudicazione, anzi.
I prezzi finali di aggiudicazione dipendono esclusivamente dall'intensità della domanda che si manifesta nel corso dell'asta.
Certamente, se la domanda fosse debole, visto il catalogo di marzo, si potrebbero acquistare vini top a prezzi veramente modici.
Entrando nello specifico delle appellation presenti in catalogo, spiccano i Supertuscan (Masseto, Sassicaia, Messorio, Ornellaia, Solaia, Luce, Tignanello, Oreno, Guado al Tasso, Scrio, 50&50, Paleo, Desiderio, Giramonte, etc...) sia con annate storiche: 1988, 1990, 1997, 2001 sia nella straordinaria annata 2006, che è presentata en-premier.
Nel catalogo di marzo 2009 grande spazio è dedicato anche alla Borgogna, a partire dai La Tache del Domaine de la Romaneé Conti del 1942 e 1943 (vinificati nel bel mezzo dell'occupazione tedesca) per arrivare all'eccezionale selezione di 2005 con produttori del calibro di Emmanuel Rouget, Gilles Jayer, Denis Mortet, Bruno Clair ed il Domaine de la Romaneé Conti.
Non mancano poi i Bordeaux, così come gli Champagne millesimati, gli Chateauneuf-du-Pape ed i grandi vini del territorio di casa nostra come Brunello, Barolo e Barbaresco in annate eccezionali, dal 1964 al 1997.
Per info e prenotazioni: info@grwineauction.com fonte: Teatro Naturale di C.
S.
07 Marzo 2009 TN 9 Anno

Leggi tutto l'articolo